Condannato Mills per mazzette da Berlusconi

Fonte: Il Sole 24 ore, via Enrico Di Paola.

Immagina by

Mills, si legge sul New York Times, è stato condannato per avere preso una mazzetta «in cambio di avere mentito per proteggere il Primo ministro». Berlusconi era co-imputato fino all’anno scorso – spiega il quotidiano Usa – quando ha fatto approvare in Parlamento una legge che dà l’immunità alle più alte cariche, «in particolare a lui». Il miliardario, «che possiede il più grande impero italiano dei media», «è stato ripetutamente condannato per corruzione», ma le imputazioni sono state rovesciate in appello o sono scadute per decorrenza dei termini. Si è sempre dichiarato non colpevole, precisa il giornale newyorchese. «Più Berlusconi volge il sistema a suo vantaggio, più gli italiani sembrano ammirarlo».

Grazie Enrico della segnalazione. Concordo con te: questa immunità priorità del paese… che schifo!

Annunci
Pubblicato in Politica | 3 commenti

Finanziaria 2010, multe e licenziamenti: “Auguri” a chi vuole fare ricorso

Gli “auguri” bisognerà fare a chi vorrà fare ricorso al giudice di pace contro una multa presa in prossimità di un fotored od impugnare un licenziamento avanti agli ermellini in Cassazione. Sì, perché la legge finanziaria per il 2010 imporrà nuovi oneri fiscali per coloro che intenderanno difendere i propri diritti per queste tipologie di cause: per le prime, ossia i ricorsi al GdP contro le cartelle esattoriali per le contravvenzioni del codice della strada, bisognerà pagare un contributo di 38 euro; per le seconde, ossia nei ricorsi per cassazione contro i licenziamenti, il lavoratore dovrà versare un contributo unificato di 103 euro che, in quanto tale, potrà non essere addebitabile alla controparte in caso di vittoria con beneplacito di spese (Fonte: Il Sole 24 Ore).

Giulio Trementi (foto ispionline.it)

Un altro modo per far cassa o semplicemente la via per dissuadere il troppo ricorso alla formidabile giustizia italiana?

Pubblicato in Politica | 2 commenti

Viaggi in treno. Regolamento europeo

immagine treni tratta dal Dossier su Governo.it

Viaggi in treno, da un Regolamento europeo più garanzie per i cittadini

I viaggiatori che utilizzano il treno per i loro spostamenti all’interno dell’Unione europea sono oggi più tutelati: è, infatti, entrato in vigore, il 3 dicembre 2009, il Regolamento CE 1371/2007 che stabilisce i diritti fondamentali delle persone che viaggiano e impone una serie di obblighi alle società ferroviarie in materia di responsabilità verso i loro clienti.

COMMENTO PERSONALE:
Basterà tutto questo a rassicurare pendolari (e cittadini in genere) nell’utilizzo dei treni in Italia che, lo sappiamo tutti, talvolta ritardano e talaltra sono sporchi, per non pensare a quando sono sporchi e ritardano pure?

Pubblicato in Attualità | Lascia un commento

Lodo Alfano incostituzionale

image by Uber on liberopensiero-giordanobruno.eu

Avevate qualche dubbio? Conoscevamo tutti la palese incostituzionalità del Lodo Alfano per violazione del principio di uguaglianza ex art. 3 Cost. e per il fatto che un simile provvedimento normativo non poteva essere varato con legge ordinaria ma necessitava di legge costituzionale. E allora perché tanto baccano?

A mio avviso non bisognerebbe scandalizzarsi del giudizio di incostituzionalità, quanto del fatto che alcuni parlamentari dovrebbero ripetere l’esame di Diritto costituzionale. Ah scusate, dimenticavo che ci sono pure dei parlamentari senza un adeguato titolo di studio… Fate un po’ voi.

E poi evitiamo di ribadire l’indipendenza dei poteri esecutivo, legislativo e giudiziario (v. dichiarazioni dell’on. Lupi a Exit, ieri sera) quando poi sentiamo continuamente dire che il problema trae originale dalla composizione della Consulta: collego di 15 persone di cui 11 di sinistra! Si noti allora come la bocciatura sia stata proclamata con 9 (non 11) voti contro 6, il che dovrebbe portarci a pensare che alcuni giudici “di sinistra” abbiano comunque votato a favore del Lodo (?). Quel che mi chiedo io è, invece, come mai 6 giudici non abbiano optato per l’incostituzionalità, dandola per scontata dall’inizio. Ma per saperlo non mi resterà che leggere la sentenza. Ne avrò voglia?

Ironia della sorte: Andiamo avanti! 😉

viagra anxiety Generic Viagra
taking viagra woman

Pubblicato in Politica | 3 commenti

L’Italia dei Cognomi & Co.

logo Gens

Per puro caso, presumibilmente sbagliando a digitare su Firefox l’indirizzo del mio blog, sono finto sul sito Gens nel quale sono disponibili due simpatici strumenti: nel primo troviamo una mappa per ricercare la presenza dei cognomi nei Comuni d’Italia, sfruttando una box area sulla sinistra. Ad esempio, LODI è presente in 606 Comuni. Wow! Se volessimo invece ricercare l’origine del nostro nome, basterà digitarlo nell’apposita pagina dedicata al dizionario dei nomi.

E’ un sito che non conoscevo, mi è sembrata una buona idea segnalarlo.

Gens nasce dall’iniziativa e dalle esperienze di un gruppo di laureati in discipline umanistiche presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Genova, con specializzazione in storia, demografia e statistica, archivistica e biblioteconomia”.

Il sito mette poi a disposizione un servizio per ordinare la stampa del cognome o del nome su una T-shirt.
E per i più curiosi c’è persino “L’Italia delle Regioni” con informazioni su arte, storia, cultura e tradizioni locali.
Buona navigazione a tutti!

Pubblicato in Curiosità | 5 commenti

Novità in pillole del decreto correttivo in materia di Sicurezza sul lavoro

Decreto correttivo approvato dal Consiglio dei Ministri il 31 luglio 2009 (in corso di promulgazione)

A titolo informativo, rivolgendo questa notizia in particolare agli operatori safety, si sottolineano le seguenti novità del decreto correttivo – in corso di promulgazione – al testo unico della sicurezza sul lavoro (d.lgs. 81/2008), escludendo a priori parti prettamente tecniche:

  • differente indicazione dei lavoratori “volontari” cui è esteso l’obbligo di garanzia di sicurezza, tenendo conto delle modalità di lavoro;
  • demandata alla Commissione consultiva permanente l’individuazione dei criteri su “Formatore” e “stress lavoro-correlato”;
  • piena entrata in vigore dell’obbligo di valutazione dello stress lavoro-correlato al momento in cui la Commissione consultiva permanente elaborerà i criteri valutativi o, in ogni caso, dal 1° agosto 2010;
  • introdotto l’obbligo, in sede di valutazione dei rischi, di tenere conto delle diverse tipologie contrattuali con cui sono inseriti i lavoratori nell’organizzazione; div.UjqNOlkbPY {height: 0pt;width: 1pt;position: absolute;overflow: auto}

    Continua a leggere

Pubblicato in Diritto, Pubblicazioni | 2 commenti

Sezione Sicurezza sul lavoro in Lavoro.Gov.it

di Luca Lodi, giuslavorista e consulente di sicurezza sul lavoro

Con l’approvazione del decreto correttivo del testo unico della sicurezza sul lavoro, avvenuta in Consiglio dei ministri il 31 luglio 2009, viene messa on-line una nuova sezione del sito www.Lavoro.Gov.it: la sezione “Sicurezza sul lavoro”. In essa sono disponibili, oltre al comunicato-stampa sul decreto correttivo, apposite pagine dedicate all’elenco degli Esperti qualificati e dei Medici autorizzati per la sorveglianza dei lavoratori esposti al rischio da radiazioni ionizzanti. In verità, per ora, nei predetti elenchi si possono trovare informazioni e FAQ sui rispettivi soggetti, come l’iter per essere inseriti nell’elenco degli Esperti qualificati previo esame per l’abilitazione. Una specifica zona della sezione “Sicurezza sul lavoro” è dedicata alle Linee-guida e buone prassi, anche se per ora i documenti ivi inseriti sono quattro (per l’esecuzione di lavori temporanei in quota mediante ponteggi metallici fissi o mediante funi; per la scelta e l’uso delle scale portatili; per la scelta e l’uso dei dispositivi di protezione individuale contro le cadute dall’alto). Continua a leggere

Pubblicato in Pubblicazioni | 2 commenti