Chi sono

Ciao! Sono Luca Lodi, ma per gli amici e i blogger e tutti coloro che preferiscono sono semplicemente Loud.

Ho attenuto l’abilitazione di Stato all’esercizio della professione di Consulente del lavoro e mi sono iscritto all’Albo dei CdL il 3/1/2011, continuando a prestando la mia collaborazione nell’ottimo Studio presso cui ho svolto il praticantato ed avviandomi alla libera professione. Subito dopo la laurea, inoltre, sono stato nominato Cultore di Diritto del lavoro nell’Università, che, insieme allo svolgimento della professione, mi permette di restare aggiornato e continuare lo studio delle discipline giuridiche. Ho altresì deciso, qualche anno dopo, di riprendere gli studi per poter accrescere le mie competenze ed un giorno dedicarmi al dottorato di ricerca per proseguire nella carriera universitaria.

Mi occupo principalmente di consulenza in materia di diritto e sicurezza del lavoro, privacy e formazione professionale (in particolar modo in materia di Sicurezza sul lavoro visto che mi sono perfezionato mediante un Master universitario in Safety management).

Ma prima di che un giurista del lavoro sono stato un tecnico informatico, in produzione banche dati per i centri informagiovani, siti web, assistenza clienti. Con il tempo mi ero specializzato anche nell’assistenza ai programmi utilizzati dal settore amministrativo dell’azienda.

E il Blogger? Beh, questo lo sono esclusivamente per passione, dedicando al blog un po’ del mio tempo libero.
Rissumibile nel motto “Il mio blog mi permette di discutere e deliberare le opinioni” 🙂
Dal 2006 al 2007 ho fatto parte dello staff di BlogGoverno come blogMinistro del Welfare e Sottosegretario alla Giustizia.

Alcuni mi conoscono per via di qualche post (in questo caso meglio dire “articolo”) che ho pubblicato su temi giuridici, tra cui il più conosciuto è indubbiamente quello sulle responsabilità dei blogger. Alcuni di questi miei brevi articoli sono stati pubblicati su noti portali telematici (come Diritto.it, LaPrevidenza.it, OverLex.com) e di questo sono ovviamente contento. Cerco di tenerli archiviati sotto la categoria “Pubblicazioni“. Ed ogni tanto cerco di mantenere viva questa mia passione scrivendo degli articoli per l’una o l’altra rivista, cercando di portare un contributo sulla rete per tutti coloro che ne sono interessati. In fondo la rete serve anche a questo, no?

La passione per la scrittura e lo studio in ambito giuslavoristico mi ha portato anche a scrivere per riviste scientifiche di settore, ma viaggiando sul binario della cessione di diritti d’autore, questi articoli restano consultabili esclusivamente presso la rivista e quindi non ne tengo copia archiviata su questo blog, che vive di copyleft anziché di copyright.

La mia storia nella blogsfera:

Del coinvolgimento in questo mondo il merito o la colpa è di Jonathan, un mio amico nonché collega che un bel giorno mi fece scoprire il Yahoo!360°. Era l’11 luglio 2005. Jonathan lo sapeva bene che mi avrebbe coinvolto, eccome che lo sapeva… Il divertimento con questo 360 fu molto e così decisi di passare ad una piattaforma che permettesse a più lettori di interagire (nel 360 solo gli utenti registrati potevano commentare): a febbraio 2006 passai a Blogger.com, il servizio di weblog offerto dal mitico Google, registrando il dominio lucalodi.it. E da quel momento comincia la mia vera attività di blogger…

Il 7 maggio 2006, giorno del mio ventiquattresimo compleanno, entrai a far parte dello staff di BlogGoverno.net (chiuso nel settembre 2007) ricoprendo le cariche di blogMinistro del Welfare e di Sottosegretario alla Giustizia. Un progetto con lo scopo di realizzare un “controllo” sull’agenda del Governo Italiano” (art. 1 del manifesto di BG), approfondendo le tematiche (secondo le competenze ministeriali ripartite) al fine di contribuire alla diffusione di una consapevolezza politica.
Collaborando a BG mi accorsi subito delle potenzialità di un’altra piattaforma per blog: WordPress. Ah, dovevo cambiare! Ma non subito, prima dovevo esserne certo e, come dice sempre Jonathan, sono un “ragazzo dalle idee chiare”… e quindi rimasi con la domanda “passo o non passo?”. WordPress è in Web 2.0 e questo mi attirava un casino! Utilizza una struttura a templates davvero comoda e geniale. Niente, aspetto… In fondo da Google c’era da aspettarsi qualche novità, stavano realizzando una nuova versione di Blogger.

Il 20 ottobre 2006 scopro che il mio amico Gero non riesce a commentare il mio blog perché il firewall della sua azienda blocca ogni tipo di popup (e io usavo l’interfaccia per i commenti in popup): OK, devo assolutamente cambiare! Subito!!

Grazie al mio amico Mauro (ex compagno delle scuole superiori), libero professionista che realizza siti web e proprietario del server che mi ospita, abbiamo installato WordPress e la grafica che vedete. Unico problema l’import dei post che andava in errore (tengo a precisare che senza una funzione di import non mi sarei mai e poi mai trasferito). Non mi do per vinto, a notte fonda intuisco – perché sono un “tecnico braaaavo” come dicono in ufficio le colleghe – che il problema risiede nell’impostazione di blog-publishing di Blogger.com e non in WordPress: inganno il sistema impostando il blog altrove, su blogspot.com, e ritento. “Ritenta… sarai più fortunato!” ha funzionato!! Evvai!. Alle 4.30 di notte (sorry, di mattino) avevo trasferito tutto e modificato la grafica divertendomi con il template. Strano ma vero non accusavo alcun cenno di sonno, ero troppo preso!

Il mattino seguente ho continuato i lavori di ristrutturazione per essere on-line con la nuova e splendida versione del mio blog il cui template molto professional è rimasto applicato sino al giorno 11 dicembre 2006 quando l’ho cambiato con l’alberello un po’ più adatto allo stile di un blog personale 🙂 E dopo oltre un anno (esattaemente il 17 febbraio 2008, strano ma vero!) ho finalmente rinnovato la grafica con il My Journal, sostituito poi con il buon vecchio “alberello” la notte del 29 marzo… Che pretendete?! 😀
Passano gli anni e nel 2011, il 10 febbraio, ho deciso di applicare un Template sobrio e universale come quello che state vedendo in questo momento. Classico e sempre ottimo!

Tag:

Annunci