Vorrei licenziare i fannulloni anche nel privato (o almeno chi non sa vendere)

cartello VENDESI braccia umane per cantieri a prezzo modico

Oggi sono andato a fare un acquisto importante in un grande negozio nella mia città. Ferie o risparmio, non ci sono molti operatori in giro a cui domandare informazioni e poter procedere con l’acquisto. Dopo circa un quarto d’ora finalmente ne arriva una dipendente mentre sostavo in zona a traffico limitato (nel senso che la clientela non era numerosa e quindi mi sarei aspettato un’attesa di minor durata).
So già cosa voglio comprare, ero già passato in negozio. Ho le idee chiare. Chiedo all’operatrice di procedere con l’acquisto di quel prodotto e di altri quattro. Firmiamo il contratto e mi dirigo alla cassa, preoccupandomi di controllare a modo tutto e cioè anche gli importi perché a mente – ma potevo sbagliarmi – mi sembrava di notare una piccola differenza.

Controllo e trovo infatti questa differenza: sul prodotto principale (per la vostra curiosità: non vi dico di cosa si tratta ma si usa in cucina, iniziate pure a spremervi le menigi ehehehe) vedo che nel contratto risultano una ventina di euro in più. Allora mi fermo, non pago e chiedo spiegazioni. L’operatrice decide di verificare, l’accompagno e mostro il prezzo in esposizione. Ho ragione (ovviamente!) e quindi chiedo che venga applicato il prezzo in esposizione. Mi fa parlare con la Responsabile la quale, però, mi risponde: “il prezzo è per il ‘pronta consegna’ mentre tu lo stai ordinando”; allora io le spiego che sarei stato ben lieto di poterlo prelevare in ‘pronta consegna’ ma non essendo disponibile mi “accontentavo” di attendere un mese e mezzo.
Un attimo di silenzio, poi lei mi ribadisce il concetto. Spiego allora che non ha senso mostrare un prezzo se poi la vendita è maggiorata ma lei se ne frega. Bene, strappo il contratto e decido di non acquistare nulla (nonostante sia nei diritti dell’acquirente insistere sul prezzo esposto per la conclusione della compravendita, preferisco lasciar perdere).

Ora mi chiedo: che ‘Responsabile’ è una persona che non sa trattare con il cliente nonostante si renda conto che io ho ragione e tale posizione mi viene confermata anche dall’operatrice? Mi sarei aspettato di comprare quanto desiderato al prezzo esposto, sorpattutto perchè la somma complessiva era cospiqua quindi al rivenditore (tanto quanto a me) non sarebbe cambiato nulla rendendomi contento con il dovuto sconto. Eppure nulla, così per principio mi sono imputato.
Vorrà dire che farò l’acquisto altrove. Oppure tornerò fra una settimana per vedere se è arrivato il ‘pronta consegna’, seguendo il suggerimento della Responsabile… Mah!

Comunque sia, io una Responsabile così la licenzierei. Il suo posto lo cedrei volentieri a qualcun altro che sappia come si fanno affari con il cliente, cioè che sappia “vendere”.

Non è la prima volta che vedo scene del genere o gente svogliata nel fare il proprio lavoro. Forse la ricetta Brunetta bisognerebbe applicarla anche su qualche luogo di lavoro privato.

Saluti a tutti.
Luca

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...