Second Life è Second Life

logo Second LifeIeri scaricavo il programma mentre leggevo un articolo di giornale sul Policlinico di Modena sbarcato su ‘Second Life’. Quindi che fare? Provare a teletrasportarsi sul mondo virtuale, su Second Life!

Gasatissimo per questa avventura, mi sono ritrovato chissà dove e non sapevo che fare. Mi sono messo a gironzolare per poi scoprire di avere i super poteri!! Sì, avete letto bene: tutti gli avatar di SL possono volare!! E’ una figata. Solo volando si può capire cosa prova ogni giorno Clark Kent 😀

Scherzi a parte, ho cercato gente. Mi sono teletrasportato in un altro posto dove c’era gente strana, decisamente strana. Chi con la cresta, chi con il vestito da fata, chi con la torcia in mano. Non ci capivo nulla, anche perchè è tutto in inglese. Ho chiacchierato un po’ con qualcuno – in inglese… – e mi sono reso conto che non ero l’unico alla prima esperienza su SL.
La musica di sottofondo era bellissima. C’erano canzoni stupende e per un po’ mi sono messo ad ascoltare e basta, chattando di tanto in tanto. Il mio avatar era figo, ma volevo provare a cambiare i jeans perché vedevo che altri avevano pantaloni più alla moda. Un clic sbagliato e mi sono trovato senza capelli. Bene, cerchiamo di sistemare: un altro clic e sono rimasto completamente nudo. Sigh! Non sapevo che fare, poi ho trovato la soluzione ed improvvisamente ero un’altra persona, ehm volevo dire “un altro avatar”. Faccia diversa, indumenti diversi. Quest’ultimi lasciavano davvero a desiderare, ma la prima cosa che mi frullava in testa era quella di teletrasportarmi in qualche posto dove parlassero la mia lingua.

gente su Second Life (img by educateinnovate.com)

Un po’ di ricerca e puff! Sono finito nell’Italian Island Resort. Gran bel posto, con gente simpatica. Ho trovato ‘diletta‘ di Parma, manager d’azienda. Ella non ha voluto dire altro della propria vita reale, perchè “Second Life è Second Life” e quindi bisogna tenere separata la vita SL da quella reale. Allora mi sono detto: devo forse crearmi una seconda personalità? Mi è stato spiegato che non bisogna proprio crearsi una seconda identità, completamente astratta e lontana dalla realtà, perdendo la propria personalità, ma cercare di rimanere nei canoni di Second Life facendo altro (rispetto alle cose della vita normale), parlando d’altro, ecc. Poi ognuno fa come crede 😉 Ovvio!

Contento e soddisfatto di aver trovato gente italiana, mi sono accorto di ‘Mario‘ che vestiva davvero alla moda. Giacca e pantoloni da figo, occhiali un tot avanti, cravatta e abbronzatura a completare l’avatar. Ho chiesto subito aiuto per cambiarmi quegli stracci che indossavo (panta neri e maglia attillata verde scurdo). In mio soccorso è giunta ‘angy‘ che mi ha passato delle comode guide per l’uso di SL e dei vestiti da indossare meno semplici di quelli standard di SL. Un clic qua è là e mi sono trovato un nuovo avatar 🙂

I ragazzi mi hanno unito al gruppo del Resort per teletraportami di nuovo lì senza difficoltà, qualcuno mi ha aggiunto tra gli amici per vedere quando sono on-line e poter chattare con loro.

Ora torno su Second Life a fare un po’ di pratica, quella virtuale visto che anche nella vita reale sono un praticante 😉 Forse andrò in qualche museo visto che questa è la settimana della cultura, ma magari al museo ci vado in First Life

by secundavita.com

Ah, se venite su SL il mio nick name è ‘Loud Preis‘ 😀 Ciao!!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Second Life è Second Life

  1. Pingback: notizieflash.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...