Da Windows a Ubuntu. L’avventura è cominciata

Domenica ho dovuto farlo. Non ho resistito. Dopo aver acceso il computer ho ritrovato difficoltà a navigare, nonostante la connessione stabilita. Quindi ho seguito l’impulso frenetico e la curiosità: ho installato Ubuntu. Ho formattato il disco, creato lo swap e installato Xubuntu (sì, Ubuntu con destktop envirement XFCE perché dicono sia più leggero di GNOME e KDE).  Mi piace, ma come primo inghippo ho dovuto fare i conti con Alice Adsl che non si connetteva in automatico collegando il modem, come avrebbe dovuto fare (almeno da qual che si dice in giro). Ma l’ingegno non mi manca. Immaginando che fosse un problema della connessione Ethernet (mi diede problemi anche l’installazione su Windows), ho cercato sui forum quale fosse il comando per settare la configurazione manualmente: pppoeconf. Ovvio! Ho seguito la procedura passo-passo e alla fine il terminale mi ha svelato il segreto! Mi ha mostrato il comando per stabilire la connessione adsl e per chiuderla, rispettivamente pon dsl-provider e poff. Una figata! Starò riscoprendo la passione per l’informatica?

Ovviamente mentre scrivo sono in multi-tasking con il web da una parte e i messeger aperti sull’altro desktop 🙂

E la figata più grande è che non devo preoccuparmi né di antivirus né di firewall da installare, sempre sulla scorta delle teorie degli esperti… Però diamine, vorrei installare Skype ma il pacchetto mi da un messaggio che non sono riuscito a decifrare. Me ne preoccuperò prossimamente. Ora preferisco continuare a scasinare tra le impostazioni grafiche di questo sistema operativo per personalizzarlo al meglio! Ovviamente questo lo faccio nel terzo desktop a disposizione. Suggerimenti su come utilizzare il quarto? 😉

Bello, sicuro, ma Linux non è certo intuitivo e semplice come Windows. Ma vale la pena provare, c’è sempre da imparare. Un conto è usare qualche comando ogni tanto, un altro è utilizzarlo definitivamente. Solo dopo una lunga esperienza potrò mettere davvero a confronto i due sistemi operativi ed esprimere un giudizio! Concordate? La mia avventura è cominciata.

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Informatica. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Da Windows a Ubuntu. L’avventura è cominciata

  1. Liberamente ha detto:

    benvenuto nel mondo Linux e Ubuntu in particolare.

    non so se Ubuntu come dici “non è certo intuitivo e semplice come Windows”, a mio avviso si tratta di abitudini.

  2. SKA ha detto:

    Ubuntu nello specifico, a differenza di altre e precedenti distribuzioni, è estremamente semplice ed intuitivo (avresti dovuto vedere la prima Slackware su cui mi sono imbattuto qualche anno fa, brrr). Il bello è che se non ne hai necessità i comandi non ti servono, come dico sempre ad un mio amico, il fatto di poterlo configurare e poter aver il controllo completo su ciò che fai è solo una qualità aggiuntiva. Altrimenti funziona perfettamente con la sola visualizzazione grafica.

    E poi c’è sempre un’intera comunità a disposizione quando ci sono problemi 😉

    p.s. non so se su Xubuntu il compiz 3D funziona, ma spero tu ti ci stia divertendo 🙂

  3. ralphy ha detto:

    ciao, come già ti ha detto SKA il punto forte è la community con vari forum, LUG, ubuntuguide…

    la parte dura e pura dei linuxiani storcerà il naso ma mi sento di consigliarti l’installazione di automatix2; rende ubuntu usabile e ti evita di installare manualmente un sacco di cosine utili, tra cui skype.

    LINK PER AUTOMATIX: http://www.getautomatix.com/wiki/index.php?title=Installation

  4. justfrank ha detto:

    Xubuntu è più leggero di Ubuntu con gnome proprio perché ha meno fronzoli grafici e bisogna ricorrere ogni tanto al terminale.
    Ubuntu ha una applet che gestisce tutte le connessioni di rete e fa le stesse cose di pon e poff, ma con un click 😉

  5. Johnny ha detto:

    KDE forever!!
    sei poi riuscito ad installarlo? tutto ok?

  6. Loud ha detto:

    Si jon, l’ho installato e mi piace (ha qualche difetto, tant’è che ho dovuto fare un bell’update per sicurezza ecc.), però è bello. La grafica è fighissima, però ogni tanto mi sembra un po’ banale. Sono riuscito a installare (manualmente) skype. Ma non sono ancora convinto. Farò delle prove anche con Gnome (ubuntu normale) per vedere quale tenere. A quel punto credo che scriverò un nuovo post 😉

  7. Loud ha detto:

    ALLA FINE HO ABBANDONATO ANCHE KDE E SONO PASSATO AL TRADIZIONALE GNOME DI UBUNTU STANDARD PERCHE’ PIU’ PULITO.

    XFCE ERA LIMITATO, KDE AVEVA TROPPI FRONZOLI GRAFICI E ANCHE ERRORI.
    GNOME FUNZIONA BENE E SENZA ERRORI.

    SOLO NON CAPISCO PERCHE’ NON SIA COMPLETAMENTE IN ITALIANO MA FA LO STESSO.

    PREFERIVO WINDOWS 2000 MA ORMAI HO DECISO CHE MI ABITUERO’ A UBUNTU…

    CIAO A TUTTI
    LUCA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...