Vigili non vigili e veicoli con luci spente

Capisco che se c’è il sole non servano granché (e forse l’obbligo imposto nella scorsa legislatura serviva solo per far cassa), ma quando c’è brutto tempo o comunque scarsa visibilità perché vedo sempre tantissima (non tanta, tantissima!) gente che tiene le luci della propria auto spente? Ogni tanto becco qualche “distratto” persino di notte!

Articolo 153 del Codice della strada
1. Da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere ed anche di giorno nelle gallerie, in caso di nebbia, di caduta di neve, di forte pioggia e in ogni altro caso di scarsa visibilità, durante la marcia dei veicoli a motore e dei veicoli trainati, si devono tenere accese le luci di posizione, le luci della targa e, se prescritte, le luci di ingombro. In aggiunta a tali luci, sui veicoli a motore, si devono tenere accesi anche i proiettori anabbaglianti.
(…)
11. Chiunque viola le (…) disposizioni del presente articolo ovvero usa impropriamente i dispositivi di segnalazione luminosa è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 36 a euro 148.

Bisogna che le diano ‘ste “banali” sanzioni amministrative (dico banali perché secondo me il minimo previsto di 36 euro è insufficiente) e, ritengo, non guasterebbe nemmeno una bella sospensione della patente con ritorno a Scuola Guida considerato che le luci spente, in caso di scarsa visibilità, incidono sulla sicurezza degli automobilisti. Almeno nei casi in cui l’infrazione si ripeta nel biennio e giusto per far entrare nella testa della gente l’obbligo delle luci!
Ovviamente nessuna sanzione funziona se i vigilini non vigilano.

Tags: , , ,

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Vigili non vigili e veicoli con luci spente

  1. Ciao Luca,

    ma con la legge del precedente governo (la «patente a punti») non c’era la disposizione che obbligava a tenere accesi i fari tutto il dì, fuori dai centri urbani?

  2. Loud ha detto:

    Sì, ma solo fuori dai centri abitati hanno messo l’obbligo per i veicoli a motore, mentre vale anche nei centri abitati solo per i ciclomotori e motocicli (art. 152 Cod. strada riformato nel 2003).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...