Tariffe RC Auto aumentano: colpa del decreto Bersani?

Negli anni precedenti ho sempre litigato con l’assicurazione per non farmi aumentare il prezzo della polizza mentre scendevo di classe bonus/malus. L’anno scorso, però, cambiai definitivamente e con soddisfazione agenzia assicuratrice: servizio migliore, sconto cliente del 25% e conseguente prezzo vantaggioso rispetto alla precedente agenzia.

Quest’anno vado a rinnovare e… la stessa cortesia ma una sorpresa: scendo di classe ma la polizza mi costa 5 euro in più dell’anno scorso perché le tariffe sono aumentate. Domando chiarimenti e l’assicuratore mi spiega che loro forniscono un servizio, sempre migliore (??) ed è normale che le tariffe aumentino. Potrei anche concordare ma ovviamente replico che è una questione di principio: se scendo come classe di rischio, l’importo non può aumentare! Lui conviene su questo ma dà la colpa al decreto Bersani.

Eh sì, perché in precedenza, quando non c’era il decreto sulle liberalizzazioni, le tariffe non aumentavano?!? Cosa dicevo all’inizio? E’ sempre la stessa storia. Ringrazio dei chiarimenti ma rimango della mia idea: la polizza non può costarmi più dell’anno precedente. Mi sono sempre battuto per questo, anche con la precedente assicurazione. E lamentarsi serve sempre in queste situazioni. Se poi ci aggiungo che adesso sono libero di cambiare assicurazione anche all’ultimo secondo (grazie Bersani!!) allora riesco a giocarmi meglio la partita (in verità per me era così anche prima perché non firmavo mai il tacito rinnovo).

Bene, alla fine il mio sconto cliente è stato innalzato dell’1%, quindi ho raggiunto un paio di euro in meno dell’anno scorso. Wow! (esclamazione sarcastica).
Vedremo l’anno prossimo. Fatto sta che il decreto Bersani non centra proprio in questo caso. I prezzi sono sempre aumentati e lo sappiamo tutti, le assicurazioni sono sempre le stesse.

Rimango dell’idea che le liberalizzazioni, oltre ade essere un preciso obbligo comunitario, sono utili ai consumatori e all’economia (tant’è che le lettere delle assicurazioni dicono che sono un “vantaggio” per tutti; tant’è che gli operatori di telefonia mobile dicono “senza costi di ricarica” come se fosse una iniziativa loro, quasi un regalo).

Tags: , , , , , ,

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Tariffe RC Auto aumentano: colpa del decreto Bersani?

  1. rigitans ha detto:

    le liberalizzazioni di bersani sono una mezza farsa, non hanno controindicazioni sulla reazione di vendetta dei settori coinvolti, già confermato dalle aziende telefoniche e presto anche le banche batteranno cassa,a nche illegalmente.

    delusione perpetua…

  2. Spartacus Quirinus ha detto:

    Se permetti, da assicuratore in pensione, correggo alcune inesattezze. Fai male a rifiutare il tacito rinnovo, poiché perdi la proroga di 15 giorni stabiliti dal C.C. e ormai sono anni (almeno 10) che le Compagnie lasciano liberi, alla scadenza contrattuale, gli assicurati. Le Compagnie fanno cartello, e giocano sull’ignoranza degli assicurati. Però gli aumenti dipendono, o meglio dovrebbero, dalla frequenza dei sinistri e dal loro costo, poi come per gli aumenti della benzina, il petrolio o i sinistri diminuiscono ma alla pompa/Agenzia no. Comunque Bersani ha fatto cose egregie, tanto è vero che bellachioma è parecchio incazzato.

  3. prometeo ha detto:

    le assicurazioni sono le piu care tra i servizi che paghiamo, da quando fu detto che i prezzi li avrebbe fatti il mercato, cioe le copmpagnie,purtroppo le regole sulla libera concorrenza si possono aggirare con degli accordi sottobanco tra compagnie, come in effetti accade, soprattuttto nello stabilire i prezzi.Multare i cartelli assicurativi e molto difficile, ci hanno gia provato varie antitrust, ma quelli hanno fior di avvocati e non pagano mai queste multe, credo che l’unico antidoto al caroprezzi sia bloccare per decreto i prezzi e permettere agli utenti di poter disdire i contratti in qualunque momento, lo so che si verrebbe in collisione con Bruxelless, ma e l’unico riamedio, ijn alternativa nazionalizziamole.

  4. Dave Bergan ha detto:

    A scusa Luca non avevo letto che sono random

  5. giada ha detto:

    la mia macchina e la mia assicurazione sono in testa a mia madre, mi hanno detto che per pagare meno devo fare il passaggio dell’auto, dopodichè rivolgermi all’assicurazione di un mio familiare, mettere anche l’assicurazione a mio nome ed entro nella categoria di quel familiare…è vero? che tipo di parentela ci deve essere? grazie

  6. Loud ha detto:

    Ciao giada.

    L’opportunità offerta dalle liberalizzazioni (decreto Bersani bis) è quella di permettere a un giovane che vuole comprare un’auto di non essere più obbligato a partire dalla 14^ classe, bensì dalla classe di un proprio familiare convivente.
    Si ipotizza che in un nucleo familiare il giovane maggiorenne (diciamo il figlio) utilizzi l’auto del familiare (diciamo del genitore) e quindi se non ci sono stati incidenti si può presumere che la guida di questo giovane sia stata “buona” e quindi, nel momento in cui egli decida di acquistare un auto propria, non debba partire dalla 14^ classe bensì da quella cui era giunto il familiare.

    Se nel tuo nucleo familiare c’è qualcuno che ha una classe bonus/malus più bassa di tua madre allora potrebbe convenirti acquistare l’auto e sfruttare la sua classe.
    Ma controlla bene e fai anche due conti. Suggerimento: chiedi sempre dei preventivi in più Assicurazioni!

    Il decreto, all’art. 5, co. 2, L. 40/2007 di conv. del D.L. 7/07, recita testualmente (ti evidenzio in grassetto le risposte alle tue domande):

    L’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato.

    Insomma, dovrebbe andar bene qualsiasi familiare purché rientrante nel nucleo familiare (in linea generale i genitori e fratelli).

    Un mio amico ha comprato l’auto nuova proprio in questi giorni ed è partito dalla classe bonus/malus di sua madre, cioè la 1^. Beato lui 🙂

  7. giada ha detto:

    ma la stessa cosa puo essere fatta anche facendo un passaggio di proprietà?

  8. giada ha detto:

    perchè a me hanno detto di si…

  9. Flavio ha detto:

    Domanda :
    Ma per usufruire della stessa classe, devo stipulare un contratto con la stessa assicurazione?
    Mi spiego, se mio padre è in prima classe con l’assicurazione X, acquistando una nuova auto intestata a me, io potrò beneficiare della medesima prima classe se e solo se stipulo un contratto con l’assicurazione X o con qualsiasi assicurazione?

    GRAZIE

  10. Loud ha detto:

    Flavio, a leggere la norma mi sembra che ci si riferisca alla stessa assicurazione di cui uno è già cliente, quindi nel tuo esempio sempre l’assicurazione “X”, perché la norma dice “l’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia…” e questo mi fa presumere che uno (o altro componente del nucleo famigliare) sia già cliente.
    Ma non sono certo sulle modalità operative e, visto il dubbio, ti suggerisco di provare a sentire cosa ti dicono in altre assicurazioni, magari ti accettano alla stessa classe come quando uno fa il passaggio da una assicurazione all’altro mantenendo il bonus/malus raggiunto. D’altronde avrebbe un senso anche questo ragionamento 😉

    Ciao
    Luca

  11. moreno ha detto:

    ma poi la macchina è intestata ad un solo proprietario?anche il figlio/a?e nel caso poi io non sia più convivente quale classe mi rimane?

  12. Loud ha detto:

    @moreno: la macchina viene ovviamente intestata a colui che si prende la proprietà e che, poi, va a sottoscrivere la polizza assicurativa (oggi non è più possibile intestare la polizza ad una persona diversa dal proprietario della vettura); la classe che avrai sarà quella tua – se partivi già con una tua – oppure la 14^ da cui si parte di solito oppure quella del famigliare da cui si preleva la classe bonus/malus (a te la scleta della convenienza), no?

    informarsi presso le assicurazioni prima di fare le operazioni, questo è il consiglio scontato che va sempre dato 🙂

    ciao
    luca

  13. Velia ha detto:

    scusate, io ho una situazione un pò particolare. Intestataria da oltre 15 anni di una polizza auto, l’ho passata di auto in auto fino a che, l’ultima auto me l’ha regalata, 6 anni fa, mia madre (intestata a lei) ed io vi ho passato la mia polizza. Oggi quindi ho un’auto intestata a mia madre ed una polizza intestata a me. Residiamo in due regioni diverse, e sono in procinto di acquistare un’auto nuova. Mi dicono però che perderei la mia classe di merito (la 1^) diligentemente conquistata e mantenuta per tutti questi anni. Perchè? Non mi sembra giusto, a meno che non intesti la nuova auto ancora a mia madre. Ma se la polizza è sempre stata mia (ed io quella che non ha mai causato incidenti) perchè? Urgono consigli…

  14. Loud ha detto:

    Situazione strana la tua.
    Se non erro, nuova auto = nuova assicurazione, a meno che non fai il passaggio di polizza in modo da preservare la classe b/m (però l’auto di tua madre rimarrebbe scoperta e necessiterebbe di nuova polizza a lei intestata).
    Se non ricordo male, infatti, la seconda auto su uno stipula una nuova polizza parte dalla classe alta, anche se il soggetto non cambia, ma ti consiglio di provare a contrattare migliori condizioni con la compagnia e di provare a sentirne anche altre.
    Almeno mi pare che la regola sia quella, ma potrei sbagliare quindi prendi quanto dico con estrema cautela.
    Luca

  15. Beppe ha detto:

    in situazione di libero mercato le tariffe potrebbero anche aumentare, a causa dell’inflazione, ma:
    – se il mercato fosse realmente libero (e non lo e’!), la tendenza sarebbe al ribasso, per la concorrenza (in USA sono enormemente piu’ basse e il numero di incidenti e soprattutto di litigiosita’ e’ uguale se non maggiore);
    – l’aumento delle tariffe assicurative negli ultimi 10 anni e’ stato in italia del 140%, in europa del 40%;
    – l’anormalita’ era cio’ che avveniva prima del decreto bersani.
    Infatti: in primo luogo, e’ assurdo che chiunque gia’ possieda una macchina e ne acquisti una seconda improvvisamente diventi un utente senza storia di incidenti e da porre quindi in classe 14; inoltre e’ normale che in una famiglia tutti i componenti usino tutte le auto e quindi se non vi sono incidenti nella famiglia vuol dire che tutti i suoi membri non ne fanno e non solo l’intestatario del mezzo.

    Tutto il resto sono difese lobbisitche del sistema assicurativo, che in italia e’ particolarmente corrotto.

  16. Enzo ha detto:

    Gentilmente pongo il seguente quesito:
    Mia sorella ha 25 anni e convive nel nucleo familiare e non ha mai avuto intestata una macchina e una polizza assicurativa. In virtù della l. Bersani mi chiedo se è possibile fare la seguente operazione:
    tengo a precisare che mia madre ha demolito una vecchia panda nel 2007 a lei intestata con una polizza assicurativa ras intestata sempre a lei con la quale ha raggiunto la 2 classe di merito,( 270 euro) pertanto la polizza non è stata disdetta ma sospesa e ad oggi risulta ancora attiva.
    Ora subentro io che ero intestatario di una fiat 500 e contraente di una polizza sempre con la stessa agenzia che purtroppo a causa di incidenti la classe era salita pertanto ho effettuato il passaggio di prorietà a mia madre e di conseguenza si è intestata lei una nuova polizza per la 500 che attualmente ha come classe di merito la 9 ( 379 euro) e scade il 20 novembre 2008.
    Ora entra in gioco mia sorella e finalmente il dunque .. chiedo se è possibile effettuare un passaggio di proprietà da mia madre a mia sorella e successivamente disdire la polizza in scadenza della fiat 500 ed aprirne una nuova intestata a mia sorella sfruttando la l. bersani ovvero partendo dalla 2 classe di merito di mia madre che aveva acquisito dalla polizza sulla panda demolita la cui assicurazione però come già detto prima era stata sospesa e poi riattivata pertanto ancora in essere.
    Spero di essere stato chiaro aspetto vs. risposte
    Saluto Enzo

  17. Loud ha detto:

    Enzo, come evidenziato in mezzo ai commenti, applichi la nuova normativa in caso di nuove polizze in capo a un componente della famiglia in caso di acquisto di ulteriore veicolo di medesima tipologia di quella del contraente principale.
    Questo per evitare il “passaggio” ma la “aggiunta” di polizza, onde evitare eccessivi abusi della norma.Però potrei sbagliarmi, quindi informati direttamente presso le assicurazioni.

  18. severini valerio ha detto:

    Ho acquistato a mia figlia facente parte dello stesso nucleo familiare un auto il 10-02-2007 poteva sfruttare la mia classe di merito RC cioe’ la 1

  19. severini valerio ha detto:

    praticamente volevo sapere l’entrata in vigore del decreto bersani

  20. Loud ha detto:

    @Valerio:
    Il decreto è del luglio 2006 (medesimo periodo di entrata in vigore), poi convertito in legge nell’agosto successivo.

  21. severini valerio ha detto:

    Salve
    Sei sicuroche che il decreto Bersani e’ di luglio 2006 perche’ l’assicurazione mi ha detto aprile 2007 e sicuramente se e’ del 2006 mi hanno imbrogliato

  22. Loud ha detto:

    Valerio, il decreto Bersani entrò in vigore il giorno stesso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, cioè il 4 luglio 2006, mentre la legge di conversione che ne confermò la vigenza nell’ordinamento, seppur con delle modificazioni, è entrata in vigore il giorno successivo alla pubblicazione in G.U., il 12 agosto 2006.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...