Sanremo 2007 con mamma Rai troppo generosa

Sanremo concluso, vincitore Simone Cristicchi. Personalmente tifavo per Stefano Centomo, categoria Giovani e finalista di Sanremo Lab – Accademia della Canzone di Sanremo. Ma credete che mi limiti ad esprimere solo questo parere? Assolutamente no perché c’è una notizia su Sanremo che, come al solito, mi ha lasciato l’amaro in bocca. Quello del lauto compenso alla Hunziker. La voce è circolata in fretta, insieme alla falsa notizia della “gratuita conduzione” del festival da parte di Baudo. Sentivo parlarne giusto ieri da alcune persone.

Ebbene sì, con l’eliminazione dalla finanziaria del tetto massimo di 272 mila euro per le “Rai Stars” (circolare firmata dal ministro Nicolais, che posso condividere per motivi giuridici ma che personalmente avrei mantenuto per il controllo dei costi degli enti pubblici, anche se privatizzati) la Rai ha potuto sborsare ben 1 milione di euro per Michelle, contro i 750 mila di Pippo.

E brava Rai che con i nostri soldi (perché una parte è anche nostra, no?) le hai fatto questo regalo. Caspita ragazzi, ma se questa gente deve costare così tanto lasciatela a casa!! Con tutta la gente che muore di fame è possibile dare tutti quei soldi per la conduzione di un programma di cinque serate??Diverse le reazioni e le polemiche. Le stiamo sentendo in tv e leggendo sui giornali ed in internet. E c’è chi, come BlackSail, si sofferma su una nota di gran lunga più interessante dei soliti commenti, che di seguito riporto:

Ma la miglior risposta arriva dalla lettera pubblicata oggi dal quotidiano LASTAMPA di Torino:

“Accogliamo con sollievo la notizia dello sblocco dei compensi di Pippo Baudo e Michelle Hunziker, che rischiava di «abbattersi come una tegola» sul prossimo Sanremo.Come precari RAI ci sentiamo in dovere di rassicurare i lettori: nessun ministro in carica o dimissionario si è mai preoccupato di risolvere con altrettanta solerzia la nostra situazione ne probabilmente mai lo farà. Noi, che in un anno solare non possiamo lavorare più di 9 mesi, per un compenso totale inferiore a un ventesimo di quei 272mila eur, per la RAI non esistiamo nemmeno” (seguono le firme)

Solo a scoprire cose del genere mi passa anche quella poca voglia che mi rimane di seguire trasmissione che, tutto sommato, caratterizzano la storia della nostra televisione…

Tags: , , , , , , , ,

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Sanremo 2007 con mamma Rai troppo generosa

  1. BlackSail ha detto:

    E aggiungerei quella parte di orchestranti che lavoravano per 51 euro al giorno. Compenso aumentato dopo l’intervento determinante di Baudo sul Sindaco di Sanremo.

    E non si dimentichi la pubblicità gratis degli spettacoli teatrali della presentatrice. (da aggiungere ai compensi, oltre alle sponsorizzazioni).

    E scusa se mi permetto di sottolineare come la Liguria, che ospita la manifestazione, sia stata poco citata, mentre si cita la Svizzera e i suoi prodotti (Mike ), la Francia e i suoi prodotti (Vissani- Linea Verde), o si arriva a dichiarazioni di un altro superstipendiato Rai che dichiara a RMC che Sanremo è un posto triste, da raggiungere all’ultimo momento, salvo poi sedersi in prima fila dell’Ariston.

    Ciao.

  2. Julius caesar ha detto:

    Vero , è uno scandalo che strapaghino la Hunzicker e poi la gente che veramente si fa un mazzo così viene sotttopagata…

  3. Daniele ha detto:

    Le due Italia:
    “mentre i Laureati Sono disoccupati o precari… c’è chi fa una vita da vero re”.

    L’Italia è il paese in cui è normale che un numero consistente e crescente di persone si qualifica dicendo “faccio televisione”. Ma che lavoro è fare televisione?!

    In Italia la gente che ha sudato per prendersi una laurea in medicina o in ingegneria o in qualsiasi altra cosa, si ritrova (quando va bene) con stipendi da fame che sfiorano il ridicolo e dopo decine di anni, quando lo stipendio inizia a crescere, comunque sarà sempre inferiore a quello di un qualsiasi comico televisivo, di un qualsiasi presentatore, di un qualsiasi buffone della televisione.

    Questa è l’Italia a due velocità dove ci sono differenze abissali tra chi lavora nella televisione e chi lavora fuori.

    Nella televisione gli stipendi sono altissimi per tutti, il meno bravo prende mediamente 5000 euro al mese, il più bravo arriva anche a 100.000 e più con una serata, ma fuori dalla televisione, nel mondo di chi deve lavorare davvero (anziché fare televisione) gli stipendi sono di un altro tipo.

    Si parte da meno di 1000 euro al mese per arrivare a circa 1500 euro dopo tantissimi e tantissimi anni di fatica.

    In Italia non importa se salvi la vita alla gente, non importa se costruisci ponti, strade e ferrovie, non importa se mandi avanti una fabbrica, non importa se fai ricerca, non importa se mandi avanti un paese ( vedi pompieri,tassisti, medici, ingegneri, falegnami, contabili, ricercatori, camerieri, commessi, baristi, poliziotti, informatici, operai, elettricisti ecc ) il tuo stipendio sarà sempre ridicolo ..sempre bassissimo rispetto a chi ha scelto di fare televisione!!

    E’ cosi perchè in Italia è più importante chi prende a calci un pallone di chi salva la vita alla gente, è più importante chi presenta balletti, di chi porta avanti una fabbrica, è più importante chi fa il comico/buffone di chi fa ricerca, è più importante chi fa “il tronista” di chi lavora sul serio…

    Un qualsiasi buffone della TV ( anche una semplice Iena ) guadagna più di un dirigente di fabbrica, più di un medico, più di un pompiere, più di chiunque faccia sul serio un lavoro!

    Ormai è di moda dire “faccio televisione”,ma cosa cavolo significa?!

    Lo dico io cosa significa: Significa fare il parassita della società, significa guadagnare un sacco di soldi per non fare nulla, per fare salotto in TV, per raccontare barzellette, per insultare qualcuno, per presentare balletti, per raccontare una partita di calcio o per fare il buffone!

    Per fare queste cavolate si guadagna veramente tantissimo …e questo è vergognoso!!

    E’ vergognoso perché in questo paese gli insegnanti e i ricercatori faticano ad arrivare alla fine del mese!! E’ vergognoso perché “i buffoni della TV”, alla faccia nostra, fanno una vita da Re o da Regina.

    Non so voi, ma io sinceramente NON mi sento inferiore a questa gente che “fa televisione” e sono stufo di questa disparità di trattamenti; non li odio e non li invidio, ma so che è per colpa loro che l’Italia va male! Una volta si diceva “lavoriamo tutti lavoriamo meno” e loro non lavorano affatto ..fanno salotto, si divertono, fanno chiacchiere e prendono un sacco di soldi che in realtà dovrebbero finire nelle tasche della povera gente.. quella che lavora sul serio.. perché alla fine la ricchezza della nazione è quella che è e se finisce nelle tasche dei “super uomini e super donne” che fanno televisione, alla gente che lavora veramente cosa gli rimane?! 1000 euro al mese se va bene.

    E 1000 euro al mese non bastano mai, ancora di più se devi lavorare almeno 8 ore al giorno e alzarti alle 6 tutte le mattine ..e magari per fare quel lavoro ti sei dovuto laureare, hai dovuto studiare una vita e la ricompensa è stata vedere il “tronista” semianalfabeta girare in Ferrari fuori le discoteche..

    forse perché è quello il suo lavoro.. alzarsi tardi, divertirsi, lavorare una volta al mese e godersi la vita con tanti soldi in banca alla faccia di chi quei soldi non li avrà mai, nonostante il sudore, gli studi, la fatica e l’impegno.. semplicemente perché non lavora nella televisione.. e qui parliamo della televisione dove tutto è più facile e dove tutti guadagnano tantissimo con pochissima fatica.

    Noi siamo i poveri e i deboli, loro sono i ricchi e i potenti. E’ l’Italia a due velocità.. è l’Italia divisa tra chi è dentro ( la televisione ) e chi è fuori…………
    ma se un giorno però noi smettessimo di lavorare tutti assieme, incrociassimo le braccia tutti assieme… chi manderebbe avanti l’Italia?!! Chi lavorerebbe nelle fabbriche?!? Chi lavorerebbe negli ospedali?!?! Chi costruirebbe le strade e le case?!? Non di certo loro “quelli che fanno televisione” … “quelli per cui la vita è solo un salotto in TV” ….

    http://fannotelevisione.blogspot.com/
    http://ingegneridisoccupati.blogspot.com/
    http://laureatopentito.blogspot.com/
    http://disordinedeimedici.blogspot.com/

    Link dell’articolo:
    http://fannotelevisione.blogspot.com/2007/01/litalia-2-velocit_28.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...