Diario Aperto non merita le mie risposte

Su Pandemia ho letto che SWG sta iniziando l’elaborazione dei dati del questionario di Diario Aperto. Così ho deciso di compilarlo anche io, ora che è aperto a tutti gli utenti (se non ricordo male prima era disponibile sono per i blogger di una determinata piattaforma, splinder giusto?).

Ad un certo punto, però, trovo una domanda sul blogger responsabile come il direttore di un giornale, argomento di cui è fatta confusione e di cui ho già parlato. La domanda, così posta, non mi piace molto ma rispondo. Poi vedo la goccia che fa traboccare il vaso: una domanda che mi indispettisce tanto da dover chiudere il browser.

Vediamo queste domande del questionario.

Secondo te gli autori di blog devono essere responsabili di fronte alla legge per quello che scrivono alla stessa misura dei direttori dei giornali?

  • Si, devono avere le stesse responsabilità
  • No, devono avere più responsabilità
  • No, devono avere meno responsabilità
  • Non saprei/preferisco non rispondere

Allora, come spiegavo a suo tempo i blogger non sono come dei giornalisti ma il paragone fatto dal giudice di Aosta è strumentale per chiarire alcune responsabilità in considerazione dei poteri che il blogger ha sul proprio sito web. Spiegavo tutto in “I blogger e le responsabilità per quanto pubblicano“.

Poco dopo arriva la domanda che mi indispettisce talmente tanto da dover chiudere il browser:

La Corte di Cassazione ha recentemente sentenziato che scaricare da internet files protetti dal diritto d’autore non è reato se non c’è un guadagno economico. Rispetto a questa sentenza tu ti trovi:

  • Completamente d’accordo
  • Abbastanza d’accordo
  • Abbastanza in disaccordo
  • Completamente in disaccordo
  • Non ho opinioni in materia
  • Preferisco non rispondere

Non sono bastati i giornalisti a far confusione dando informazioni sbagliate, inesatte. Non è servito l’intervento di Punto Informatico e di alcuni giuristi, come il mio amico Carlo Sgarzi, a chiarire che la sentenza n. 149/2007 della Cassazione NON dichiara lecito il download. Non sono bastati i commenti in rete per far comprendere il download di file musicali, senza pagare i diritti d’autore, è un reato e tale rimane.
Ci voleva anche il questionario di Diario Aperto per completare i dubbi imprimendo nella mente degli utenti che si prestano al questionario il fatto che scaricare file musicali dalla rete adesso è lecito e chiedendo loro se sono d’accordo.

A questo punto non mi rimane che chiudere il browser. Cosa che, come dicevo, ho fatto.

Tags: , , ,

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Curiosità. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Diario Aperto non merita le mie risposte

  1. enrico milic - swg ha detto:

    ciao
    hai ragione,
    sulla seconda domanda abbiamo sbagliato. i risultati che ne verranno fuori, in merito a quella domanda, resteranno sbagliati.

    non condivido invece il tuo disappunto sulla prima domanda che segnali, dove semplicemente si pone una possibilita’ e non ci si rifa’ a un fatto legale.

    ciao

    enrico milic
    swg

  2. pasqualeorlando ha detto:

    caro luca,
    sarai sempre più il giurista della rete planetaria. Orgoglio e competenza, sdegno e tenacia, scienza e ribellione, rapido impulso e medidato consiglio, intelligenza del particolare, intelligenza del tutto.
    Se ti leggevo prima non perdevo tempo con quel prolisso questionario.
    Ciao.
    pasquale orlando

  3. SKA ha detto:

    Ho partecipato al sondaggio già da un bel po’ ed ammetto di essermi totalmente dimenticato dei quesiti posti. Credo di aver fatto allora, come oggi rileggendole, una faccia pressochè perplessa. Per spirito di abnegazione ho finito il test, facendo poi presenti le aberrazioni scritte…ma dubito vengano presi in considerazione i pareri dei partecipanti.

  4. Roberto SWG ha detto:

    Caro Luca,

    solo poche righe di spiegazione.
    Sulla prima domanda non si fa riferimento alle norme, si chiede solo l’opinione del blogger (secondo te…).
    Sulla seconda domanda ti ricordo che il questionari è stato messo on line il giorno successivo alla diffusione della sentenza sui giornali. Quindi c’è stata sicuramente una certa fretta da parte nostra nel cercare di confezionare un quesito sull’argomento. Modificare il testo in corso d’opera sarebbe scorretto dal punto di vista metodologico.
    Per Ska, mi pare che il metodo che stiamo perseguendo dall’avvio dell’indagine sia proprio basato sul tenere in considerazione tutte le osservazioni, fin dalla costruzione del questionario. Il fatto che stiamo qui a discuterne ne è l’ennesimo segnale.
    Ringrazio comunque tutti per l’attenzione dedicata alla nostra indagine.

  5. Loud ha detto:

    @Enrico e Roberto di SWG:

    innanzitutto ringrazio per la risposta.

    Sono lieto di leggere che terrete conto di quella domanda del questionario (quella sulla Cassazione) con il dovuto “peso” (o leggerezza?). Sono lieto di essere servito allo scopo 😉

    Per quanto riguarda, invece, la prima domanda sui cui ponevo l’attenzione, il mio sgomento nasceva dal fatto che supponevo che all’intervistatore non fosse chiaro il regime giuridico e che, alla luce della sentenza di Aosta, anch’egli si fosse fatto confondere da quanto si è discusso tra i blog. Ma forse sbagliavo. Spero solo che quella domanda non faccia riaffiorare alla mente degli utenti il dubbio…

    Saluti,
    Luca

  6. Loud ha detto:

    @pasquale orlando:
    wow, grazie dei bellissimi complimenti! 😀

  7. Paolo ha detto:

    Sono d’accordo con te, soprattutto per la seconda domanda. Sulla sentenza della Cassazione riguardo il download di file musicali si sta facendo molta confusione, e quella affermazione nel questionario contribuisce a crearne di più.

  8. Pingback: COMMUNICAGROUP » Blog Archive » Direttore ? Si, direttore

  9. Pingback: freelabs @ sbarrax.it

  10. Maurizio Silvestri ha detto:

    Concordo in pieno con il fatto che tale questionario sia fatto con i piedi e – sembrerebbe – da gente con non conosce i blog e la Rete. Lo scivolone fatto da molti sulla sentenza della Cassazione l’avevo notato anch’io. Molte risposte sono limitate e sei quasi costretto a rispondere non esattamente come vorresti. Il questionario di Diario Aperto sembra un’operazione di analisi di mercato. Hmmm…sembra? Ad ogni modo io l’ho completato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...