Onorevole si dia un taglio

Pensioni da 3 a 10 mila euro al mese. Con soli cinque anni di mandato. Prese già a 50 anni. E cumulabili con qualsiasi altro reddito. È il vitalizio di cui godono gli ex parlamentari. Ma per i loro privilegi nessuno parla di riforma
(Primo Di Nicola su L’espresso)

Già lo sapevo che per un parlamentare cinque anni di mandato bastano e avanzano per avere la pensione assicurata. Ma leggere i dati nell’articolo-allarme de L’espresso mi ha lasciato davvero l’amaro in bocca.

Comprendo e accetto (con riserva…) che al parlamentare siano concessi privilegi particolari che il dipendente di un’azienda privata di media dimensione non può permettersi, ma arrivare a pensare di dare un vitalizio di “minimo” 3.000 euro mensili con soli cinque anni di mandato è davvero vergognoso. Una legge speciale che permetta ciò sarebbe uno scandalo, ma fidatevi: lo è anche permettere che ciò accada tramite l’autonomia regolamentare concessa a Camera e Senato ai sensi della legge 400/88.
Sarebbe ora di applicare le leggi sulla previdenza sociale (sistema contributivo, senza deroghe), così come tante altre leggi, anche al Parlamento stesso! E perché no, arrivando forse all’eliminazione dell’autonomia regolamentare. E modificando la Costituzione in modo da bloccare anche eventuali leggi che verrebbero a vantaggio degli onorevoli al fine di tutelare la giustizia sociale piena.

Fosse per me abolirei quei privilegi con efficacia retroattiva, obbligando gli onorevoli e restituire quelle somme ingiustamente percepite. Si, perché non c’è giustizia in quei vitalizi. Non c’è equità. Non c’è correttezza. Non c’è rispetto dei cittadini.

Sono indignato e ringrazio L’espresso per l’articolo pubblicato comprensivo di dati e nomi.

Tags: , , , , ,

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in BG Welfare. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Onorevole si dia un taglio

  1. Pingback: La Mia Notizia - Citizen Journalism in Italy

  2. Pingback: Anonimo

  3. Francesco ha detto:

    E la cosa bella è che la maggiorparte di loro ha il coraggio anche di sostenere che bisogna rivedere la nostre di pensioni…

  4. Cate ha detto:

    Che dire….essere indignata è poco…
    noi cittadini lavoriamoo una vita intera (e noi lavoreremo ancora di più) per non avere nulla in vecchiaia o quasi mentre loro…5 anni su una poltrona a non fare quasi nulla e…hanno una pensione che un operaio non si può nemmeno sognare…non ci sono davvero parole…dove andremo a finire?
    questa è l’Italia.

  5. Niknet ha detto:

    si, è una vera vergogna!!
    ogni tanto mi vergogno di essere italiano.,…

    Altrimenti potremmo buttarci tutti in politica pure noi….

  6. Johnny ha detto:

    sono delle gran brutte persone….
    che tagliassero le pensioni a loro, invece di aumentarci le tasse!!

    grande amarezza…

  7. Emmebi ha detto:

    Anche senza efficacia retroattiva, con quello che si risparmierebbe riconducendo le loro pensioni ai livelli di quelle di noi italiani, si potrebbe quasi evitare la riforma delle nostre pensioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...